IL SABUNLU MASSAJ, SCOPRIAMOLO INSIEME!

Un trattamento piacevolissimo che avvolge il corpo in una nuvola di schiuma e ti deterge a fondo.

Arriva dalla Turchia, un rituale che si effettua dopo l’hamam: il massaggio sabunlu massaj, con la schiuma di sapone applicata su tutto il corpo. Viene effettuato su un tipico lettino a forma di ottagono di pietra calda.

Come si effettua?

Nella prima fase ci si occupa dei piedi, che vengono avvolti in un asciugamano caldo aromatizzato con gocce di olio essenziale di menta: il calore si diffonde a tutto il corpo, rilassandolo, mentre il mentolo riattiva la circolazione. Poi, le piante dei piedi cosparse di sapone nero si massaggiano con un manipolo di terracotta eseguendo movimenti circolari e piccole pressioni. A questo punto, si passa alla seconda fase : la pulizia del corpo che viene strofinato dolcemente con un guanto turco immerso in una ciotola di acqua calda e sapone berbero a scaglie.

I passaggi sono lenti e profondi in modo da eseguire un peeling. Terza e ultima fase quella del savonnage : viene versato in una ciotola di acqua calda il sapone bianco all’olio di argan che con speciali sacchetti di cotone diventa una soffice schiuma, soffiata sul corpo, massaggiata e poi sciacquata.

Tale rituale è profondamente rilassante e rigenerante. Esfolia con il sapone nero, tonifica il microcircolo con il mentolo e la canfora, pulisce a fondo la pelle con la schiuma di sapone berbero e nutre con l’olio di argan. Il quale, tra le altre numerose virtù, ha quella di lasciare la pelle vellutata e più luminosa. Non per altro, e ne siamo anche in tema (Estate) è perfetto anche per rendere l’abbronzatura più radiosa.

Dunque, cosa ne pensate? Ne avete mai sentito parlare? Vi incuriosisce un pò?

Annunci

I CIBI CHE PROLUNGANO L’ABBRONZATURA

Il sole, si sa : è pura energia e, come tale, ha grandi proprietà curative sul corpo e sulla mente.

Accellera il metabolismo, rafforza il sistema immunitario, ti aiuta a sintetizzare la vitamina D, fondamentale per avere ossa forti, ed è in grado di stimolare il rilascio di endorfine e serotonina, i più potenti antidepressivi prodotti dal cervello umano. Ecco perchè a fine estate ti senti meglio e ti vedi più bella, con quell’incarnato luminoso che non ha bisogno di fondotinta o di blush.

Le ore sotto il sole hanno stimolato la produzione di melanina, pigmenti dell’epidermide che ”abbronzano” la nostra pelle e che viene rilasciata per difenderti dall’azione nociva dei raggi ultravioletti. In pratica forma una sorta di schermo solare , un vero e proprio filtro, che assorbe e respinge parte delle radiazioni e neutralizza i radicali liberi prodotti dai raggi Uv.

Tutto bene dunque, ma come mantenere l’abbronzatura anche a settembre? Al ritorno a casa porta in tavola i cibi in grado di continuare a stimolare la produzione di melanina. Lo sono gli alimenti ricchi di acidi grassi, preziosi per ripristinare il film idrolipidico superficiale, e di sali minerali, utili per reidratare e rimineralizzare la pelle messa a dura prova da sole, sale e cloro. Vediamo dove trovare questi nutrienti e come sfruttare al massimo i benefici degli ultimi raggi di sole per avere una pelle uniforme, dorata e sana anche a settembre.

CAROTE

La medaglia d’oro va alle carote, l’alimento ”abbronzante” per eccellenza, preziosissimo anche in questa fase. Tutto merito del beta-carotene che si accumula nella pelle favorendo l’azione della melanina. Altre fonti di beta-carotene poi sono anche il melone, le pesche, il mango, la papaya, il pompelmo ed i cachi.

SEDANO

L’insospettabile alleato di fine estate è una miniera di antiossidanti utili alla pelle, al cuore e alla circolazione. Il sedano contiene la stessa quantità di vitamina A di un melone, è idratante e rimineralizante.

AVOCADO

Avocado e olio extravergine sono fonti di vitamina E, che ripara dall’invecchiamento cellulare accellerato dai raggi Uv e stimola il nutrimento profondo dell’epidermide. L’avocado contiene anche omega 3, i preziosi acidi grassi essenziali che aiutano a riparare i danni causati da ustioni e scottature estive. L’abbinamento ideale per trattenere più a lungo l’abbronzatura è con il salmone, a sua volta ricco di omega 3.

RADICCHIO

Non lasciarti ingannare dal colore : anche le verdure verdi e rosse in foglia come spinaci, radicchio, bietole, rucola.. Sono ricche di caroteni. Negli spinaci, inoltre, l’acido folico e la luteina riparano anche i tuoi occhi dai danni solari. E aiutano a rimineralizzare la pelle, grazie al magnesio, al calcio e altri sali.

Quindi, cominciate a scegliere i vostri alimenti preferiti da quelli menzionati e date via libera al mantenimento della vostra abbronzatura!

INAUGURIAMO L’AUTUNNO IN GRANDE STILE!

Fra pezzi classici da reinterpretare e nuove tendenze alle quali non si può resistere..

Il lato bello di Settembre è la nuova stagione che ogni anno è pronta a darci il welcome back dalle vacanze con una sana dose di stile e di bellezza.

Per quanto riguarda il vestiario, fortunatamente ad attenderci al rientro in città non ci saranno solo l’aria rinfrescata e le sagre del tartufo, le nuove tendenze dell’autunno sono infatti già pronte per inaugurare con stile un nuovo entusiasmante anno accademico.

Una nota positiva per le amanti della bella stagione e degli abiti midi c’è: ovvero potremo continuare a indossarli anche a settembre abbinati ad un paio di stivali flosci dal gambale alto e ad un chiodo in pelle per le serate più fresche. Stampe azteche e fiori di ogni colore e forma resteranno nell’armadio ancora per un pò.

LA FELPA

Come si dà un’allure chic ad un capo giovane e sportivo? Infilando la felpa dentro i pantaloni o la gonna ed abbinando accessori sontuosi .

IL BLAZER

Per l’autunno, dovresti scegliere un modello che scende oltre i fianchi e portalo su capi corti: shorts, mini o perfino una lunghissima camicia maschile che spunta sull’orlo.

LA SALOPETTE

Quello che fino a ieri era un capo da teenager, diventa quasi bon ton se, sotto, infili una blusa di pizzo o una camicia romantica. Se poi vorrai renderla più grintosa, vai di tacchi KILLER!

VERDE SMERALDO, IL COLORE PROTAGONISTA DI QUESTO AUTUNNO!

Un colore su tutti vi travolgerà nella prossima stagione: il verde, in ogni sua sfumatura smeraldo, ma non troppo acceso. La moda lo elegge colore dell’autunno/inverno proprio per le sue caratteristiche di essere intenso e misterioso. Preparatevi a sfoggiarlo in total look come proposto da Maria Grazia Chiuri in passerella da Dior, con tanto di cappello e tartan con il nero a contrasto, mentre per le serate mondane e le occasioni più speciali lasciatevi ispirare dal gioco di combinazioni di tagli, dimensioni e forme creato da Alessandro Michele per Gucci. Se non riuscite a resistere e volete indossare questa tonalità già da ora, nel catalogo dei nuovi arrivi ASOS propone un vestito a kimono, con nodo frontale e maniche asimmetriche proprio nella sfumatura verde di tendenza. Indossatelo subito: giocherete in anticipo rispetto alle prossime tendenze!

Queste sono le tendenze che spopoleranno quest’autunno, ma non dimenticare che,

indipendentemente dal tuo stile, anche tu puoi creare tendenza!

C’E’ UNA MASCHERA PER TUTTO

Sono le regine dei trattamenti beauty: formulate con alte concentrazioni di principi attivi garantiscono risultati immediati.

Sono tra gli oggetti del desiderio cosmetico più usati. Un amore, quello per le maschere, merito delle formulazioni proposte dalle case cosmetiche, che oggi non solo sono iper-concentrate, ma anche studiate appositamente per le varie zone del corpo. Dalla testa ai piedi.

Capelli morbidi e setosi

Le maschere sono irrinunciabili soprattutto in estate, quando i capelli sono sottoposti a uno stress ambientale intenso e a shampoo frequenti. Le ore più indicate per applicare la maschera sono quelle del tardo pomeriggio: le cuticole sono più aperte e gli osti follicolari (analoghi ai pori della pelle) più dilatati, quindi più ricettivi. La frequenza è di 2-3 volte alla settimana o più se i capelli sono trattati o ricci.

Viso e collo a prova di aging

Per viso, collo è décolleté puoi contare su formule con prestazioni da Spa, come le maschere in tessuto- non tessuto impregnate di sieri e sostanze attive, o le slice mask, dischetti imbibiti di principi attivi, da applicare da soli o tutti contemporaneamente sul viso e il collo per trattare inestetismi diversi (per esempio, la pelle impura della zona T e quella più secca del resto del viso e del collo).

Tra i grandi classici ci sono le maschere purificanti e detossinanti a base di argille o di carbone vegetale, ideali anche per contrastare brufoletti e untuosità della pelle, e le formule idratanti, con texture leggere, come quelle con aloe o acido ialuronico, sul collo poi vanno regolarmente applicate maschere nutrienti. Quelle specifiche per questa zona si trovano in genere sottoforma di patch, ma in alternativa puoi utilizzare una formula viso nutriente, idratante e liftante, da stendere in dosi generose sul décolléte, spesso trascurato.

Occhi e labbra da star

Per uno sguardo luminoso e labbra morbidissime, puoi provare le maschere specifiche a base di collagene e amminoacidi, solitamente a forma di patch e sagomate o in tessuto non tessuto. Quelle per il contorno occhi sono ricche di attivi idratanti, nutrienti e lenitivi (come acido ialuronico, caffeina, burro di karitè o di cacao, oli vegetali e acqua termale) che donano immediatamente un aspetto levigato e radioso. Spesso contengono anche retinolo, potente antirughe, insieme ad alghe o a miscele di peptidi, che attenuano borse e occhiaie. Quelle per le labbra invece, oltre al retinolo, utile per levigare le rughette del contorno, possono includere collagene e altri principi attivi antietà, idratanti e temporaneamente rimpolpanti.

Come vedi, oggi giorno ci sono formule specifiche per ogni parte del corpo e ogni tipo di pelle, tu come hai deciso di prenderti cura?

CAPELLI OPERAZIONE ESTATE

Vacanze e capelli. Un rapporto complicato…. Anche se, con le dovute precauzioni, il sole può mettere in luce tutto lo splendore della chioma.

Proprio come la pelle, anche i capelli vanno esposti ai raggi con un’adeguata protezione, da scegliere tenendo conto delle caratteristiche individuali e delle esigenze specifiche.

L’assunzione di integratori, ad esempio, può essere utile per rinforzare la cheratina e ridurre i danni solari: contengono un mix di amminoacidi come taurina, ornitina e antiossidanti come gli estratti di bacche di goji e moringa.

Capelli molto lunghi. . . Spuntatina prima di partire?

Ai danni causati dai trattamenti chimici o dall’uso di piastre e phon, in estate si aggiungono quelli favoriti da raggi Uv, vento forte, salsedine e cloro, che alterano la cheratina, i capelli tendono ad annodarsi ed a formare doppie punte, segno che la cuticola è stata danneggiata. Spuntarli può limitare i danni.

Perchè l’effetto crespo peggiora in estate?

Perchè l’azione combinata del sole e dell’acqua salata cambia la disposizione delle cariche elettriche sul fusto, rendendo i capelli meno pettinabili e facili alle rotture. Infatti, fare un trattamento disciplinante in salone all’inizio della stagione può essere utile per un’azione preventiva anche fino a 3 mesi. Sotto il sole, poi usa una protezione specifica, districa i capelli solo da bagnati, usando un pettine a denti larghi o una spazzola ad hoc. Approfitta del caldo per farli asciugare al naturale, poi non pettinarli più fino al lavaggio successivo, ma sistemali solo con le mani.

Hai i capelli lunghi? Tienili raccolti : così eviti che si aggroviglino e li difendi meglio dai danni…. Eccoti qui idee smart per un look da spiaggia!

Quest’anno piacciono le boxer braids: pettina bene i capelli, separali al centro con un pettine e dividi la chioma in due sezioni. Dividi la prima sezione in 3 ciocche, partendo dalla fronte, e fai una treccia ”alla francese” cioè aggiungendo sempre più capelli alle ciocche. Fissa la treccia all’estremità con un elastico. Procedi con l’altra metà del capo, assicurandoti la distanza tra l’orecchio e il centro sia la stessa su entrambi i lati.

Lo chignon : fai una coda di cavallo alta lasciandola morbida, spettinala e cotonandola con una spazzola, avvolgila facendola girare attorno alla base. Fissala con forcine o fermagli, senza precisione, per un effetto morbido. Il tocco finale : sfila qualche ciocca dalla fronte o dallo chignon.

Per capelli mossi ”al naturale” invece fai una coda alta con treccia e appuntala sulla testa : a fine giornata i capelli risulteranno ondulati. Per non annodare le chiome fai una treccia rovesciata, con la testa capovolta, che parte dalla nuca e risale verso il centro della testa.

Dopo la spiaggia… Quale shampoo usare?

L’ideale è una formula studiata appositamente per lavare via con delicatezza ogni residuo di salsedine, cloro e olio solare, rispettando il capello grazie a formule nutrienti e riparatrici, come cera di ylang ylang, olio di jojoba e pantenolo, abbinate ad attivi lenitivi e rinfrescanti come l’aloe vera. Per i capelli coloranti è consigliabile uno shampo a base di attivi come olio essenziale di vetiver e vitamina E ed estratti di semi di girasola e ceramidi, che preservano la brillantezza del colore e proteggono dallo sbiadimento.

Maschera capelli?

Basta una o due volte a settimana, a seconda del tipo di capelli, raccogliendoli in uno chignon lasciato in posa tutta la notte. Al mattino saranno soffici e idratati, pronti per un’altra giornata di sole!

OBIETTIVO IDRATAZIONE : IL METODO QUENCH

Mantenere una corretta idratazione, soprattutto durante la stagione più calda, non è proprio semplice come… bere un bicchier d’acqua.

Diversi studi scientifici dimostrano che se ben idratati, resistiamo meglio alla fatica fisica e mentale, dormiamo senza problemi, il nostro cervello è più attento e pronto a rispondere agli stimoli, l’intestino è meno pigro e la nostra pelle appare più bella e luminosa!

L’acqua riesce a raggiungere le varie parti del corpo, dalla pelle al cervello, grazie alla fascia, un tessuto estremamente sottile che avvolge gli organi, le ossa, il sottocute. Una sorta di acquedotto interno che va però anche attivato con l’attività fisica. Puntare solo sulla dieta, arricchendola di infusi, spremute, frullati.. Non è sufficiente senza un pò di fitness mirato.

Prima di vedere cosa bere esiste una raccomandazione importante : evitare di arrivare ad avvertire la sete, perchè questa sensazione indica che siamo già in una situazione critica di idratazione. Il metodo quench, quindi, è molto chiaro su questo punto : i liquidi vanno forniti all’organismo regolarmente.

Al risveglio è indispensabile bere subito un bicchiere d’acqua per compensare la siccità delle lunghe ore notturne. Poi vanno preparati due frullati (uno da bere durante la mattina e uno durante il pomeriggio) che fornendo anche fibra permettono all’acqua che contengono di essere assorbita lentamente e gradualmente dall’intestino e assicurano così un’idratazione prolungata. I frullati sono dunque i protagonisti di questo metodo quench, voi cosa ne pensate?

IL MONDO BEAUTY ADOTTA GLI AGRUMI

Danno energia e freschezza. Non c’è da stupirsi se limoni & co. sono così amati in cosmetica!

Limone, mandarino, arancia, bergamotto. . . Non hanno solo un profumo fresco e frizzante, perfetto contro il caldo bensì sono anche ricchi di virtù beauty.

Vediamone qualcuna!

Sapevi, per esempio, che l’alta percentuale di acqua, vitamina C e alfa-beta idrossiacidi, li rende gli agrumi super efficaci per drenare, contrastare i segni dell’invecchiamento e attenuare le macchie? Tutte buone ragioni che spiegano come mai sempre più spesso siano diventati gli ingredienti star dei cosmetici. Provali!

L’arancia è il frutto principale tra gli agrumi e viene utilizzato in ogni sua parte, perfino la scorza trova largo impiego.

L’alto contenuto di vitamina C fa sì che l’arancia abbia proprietà dietetiche, cosmetiche e curative, oltre a svolgere un’azione disintossicante, digestiva, protettiva dei vasi sanguigni, antiemorragica e diuretica.

L’arancia è ricca di sostanze che rigenerano il tessuto connettivo e contrastano con successo l’azione dei radicali liberi e della cellulite.

Maschera con arancia e limone per i capelli secchi

Un impacco per i capelli secchi prevede l’uso della scorza di mezza arancia e di mezzo limone. Deve essere utilizzato anche il succo di entrambi, insieme a due cucchiai di olio d’oliva. L’impacco deve essere steso sui capelli prima di lavarli, e dovrà agire per 10 minuti prima di procedere con il classico shampoo. Aiuta a idratare i capelli secchi.

Arancia e yogurt contro la pelle lucida 

Per ridurre la patina lucida tipica della cute grassa, utilizzate un composto cremoso a base di polpa d’arancia e yogurt bianco. Miscelate e stendete sul viso. Lasciate agire per 15 minuti poi rimuovete con abbondante acqua tiepida.

Il bergamotto poi….. lasciate le prime impressioni di fresco sulla pelle, si sposa con tutto!

Dal frutto maturo si estrae il succo, concentrato di antiossidanti, minerali e vitamine, che producono un’azione benefica sull’organismo.

L’olio essenziale di bergamotto è molto utilizzato in estetica : viene spesso utilizzato contro la cellulite, sfruttando le sua proprietà riscaldanti per effettuare massaggi in grado di riattivare la microcircolazione e di eliminare la tanto odiata ritenzione idrica.

Il bergamotto ha anche proprietà antimicotiche, essendo un potente antibatterico: ecco perché viene usato per contrastare i funghi della pelle e delle unghie. E’ poi una fonte naturale di vitalità per la pelle, con azione rinfrescante e purificante.

In ultimo ma non per importanza, come già detto questo agrume viene aggiunto sotto forma di olio essenziale anche a shampoo e maschere per capelli per contrastarne la caduta.

Ideali per sentirti ancora in vacanza, grazie al loro profumo mediterraneo. E per esfoliare, illuminare ed uniformare l’incarnato quando l’abbronzatura affievolisce!

ECCO LA TUA GONNA!

E’ il capo femminile per eccellenza, eppure non è sempre facile azzeccare il modello. . . Ecco qui pochi e semplici consigli per far sì che tutto vada per il verso giusto!

ECOPELLE

Se sei mignon : Scegli un modello dritto e sopra il ginocchio: guadagnerai anche qualche centrimetro. Se sei minuta, ok a scarpe basse, altrimenti slanciati con un paio di tacchi.

Se sei alta : Ok alle gonne al ginocchio, ma occhio ai volumi : l’ecopelle non è un materiale light, quindi se hai fianchi ”forti” scegli modelli svasati, anni ’50, meglio se a vita alta!

DENIM

Se sei mignon : Usa la mini di denim blu scuro come se fosse una gonna classica, magari con una camicia infilata dentro, così evidenzi punto vita e seno. E allunghi le gambe.

Se sei alta : Con il tuo fisico sono perfette le gonne a tubo. Se ti sembrano troppo serie, scegline con dettagli a sopresa: uno spacco, un ricamo, un decoro di borchie.

TWEED

Se sei mignon : Il tweed, è perfetto per le gonnelline corte e ricche di dettagli che accentuano il volume. Abbinate a pull a coste.

Se sei alta : Se sei giovane e hai gambe a gazzella, abbina la mini di tweed a un paio di sneakers sportive.

PLISSE’

Se sei mignon : Il plissè ad esempio è il più adatto, regala volume dove serve. Opta per gonne dalle tinte chiare e lucenti che esaltano le tue proporzioni e abbina pull sottili oppure voluminosi, mai troppo lunghi però! Ai piedi, sneakers o Mary Jane.

Se sei alta : Che tu sia curvy o slim, le fitte piegoline ti stanno d’incanto! Poichè scivolano sul corpo senza ingoffare. Punta sul nero e abbina un pull colorato.

Qual è il vostro modello preferito tra quelli selezionati per voi? Fatemelo sapere con un commento! 🙂

INFORMAZIONI

Ciao! Mi chiamo Angela ed ho 24 anni. Vivo a Palermo, luogo in cui sono anche nata.

Le mie passioni principali sono la moda, il make up e la lettura.. Non per questo, dopo anni passati a leggere articoli di altre bloggers ho deciso finalmente anch’io di approdare in questo mondo e condividere insieme ad altri le mie idee.

Questo blog è iniziato come un hobby, ma ora è più di una dipendenza. Adoro scrivere ma soprattutto lasciarmi ispirare.. Mi piace aiutare le persone a trovare il loro stile personale per il successo!

Spero che le mie righe possano piacervi!

Buona permanenza. ©